La Scuola di Volontariato



Scarica il programma della Scuola di Volontariato

Contributi: Testuali, Audio, Video

La Scuola di Volontariato è promossa dal Coge Emilia Romagna e dal Coordinamento Centri di Servizio per il Volontariato Emilia Romagna con l’intento di stimolare riflessioni https://www.essaywritingservicehelp.co.uk/ sugli aspetti fondativi dell’agire gratuito e di favorire la crescita del capitale umano impegnato nelle Organizzazioni twice: six reasoned explanations why you shouldn’t coursework publishing company thrice https://bestessayhere.com/ free observed at from two primary aspects. che promuovono la cultura del Volontariato. Il percorso oltre a garantire un confronto con alcuni dei massimi studiosi del settore si propone come laboratorio di analisi e di proposta sui temi di maggior attualità che coinvolgono il volontariato.

Il percorso è rivolto a coloro che, nei rispettivi ambiti (Organizzazioni di Volontariato, Fondazioni e soggetti del Terzo Settore, pubbliche amministrazioni), promuovono l’agire gratuito e la cultura del volontariato.

Il tema: gratuità e felicità

L’azione gratuita può avere un peso sulla felicità delle persone.

La specificità delle organizzazioni di volontariato consiste, infatti, nella capacità di fornire beni relazionali, beni che possono essere goduti solo all’interno di una relazione in cui l’identità dell’altro conta. Dal rapporto tra persone può derivare la felicità. Questa dinamica è il nucleo originale delle organizzazioni di volontariato dissertation writing services che nel momento in cui riescono a preservare la propria identità ed affermare la propria mission sono in grado di fornire un contributo decisivo alla felicità ed al benessere della comunità in cui operano.

L’intento della Scuola, perciò, non è orientato a trasferire conoscenze specialistiche tese all’efficienza dell’azione volontaria ma bensì ad alimentare un nuovo dinamismo, stimolando le motivazioni intrinseche e la visione dei protagonisti del Volontariato in Emilia Romagna.

Metodologia didattica

Il percorso, della durata di 24 ore, si articola in 2 moduli formativi di 12 ore ciascuno, da svolgersi in forma residenziale dal venerdì mattina al sabato mattina: ogni incontro prevede una lezione, l’analisi critica dei contenuti della lezione da parte di un discussant rappresentante del mondo del volontariato e un dibattito sulle tematiche affrontate che avrà l’obbiettivo di sintetizzare gli elementi di criticità e le proposte emerse.

I corsi seguiranno un approccio inter-disciplinare, con la presenza di docenti accademici e di testimoni autorevoli del mondo del volontariato.